La fonte, giovanissima – escludendo il conforto di parenti, amici ovverosia Istituzioni – aveva inondato Piergiorgio di un affetto eccitato e dolciastro giacche tendeva a considerarlo modo una stupore di ‘oggetto fallico’, ossia appena una propria produzione della che litigare, da presentare e mostrare agli altri, e appresso di nuovo appena un aiuto sul che far considerare le proprie ansie e sforzo.

La fonte, giovanissima – escludendo il conforto di parenti, amici ovverosia Istituzioni – aveva inondato Piergiorgio di un affetto eccitato e dolciastro giacche tendeva a considerarlo modo una stupore di ‘oggetto fallico’, ossia appena una propria produzione della che litigare, da presentare e mostrare agli altri, e appresso di nuovo appena un aiuto sul che far considerare le proprie ansie e sforzo.

La fonte, dal momento che si trovava con altre persone parenti o estranei, non perdeva l’occasione per presentare Piergiorgio come qualora fosse status un conveniente ‘piccolo capolavoro’, come un bell’oggetto fatto da lei; e non si rendeva vantaggio di che il breve.

Piergiorgio morisse di disagio e avrebbe voluto allontanarsi da quel imbranato e infelice palcoscenico megalomane, comandato dalla stupida e vuota vanita di sua madre. Successivamente laddove Piergiorgio restava solo unitamente la genitrice, tutta quella elogio pubblica, tutta la sceneggiata esibizionistica spariva e lasciava il ambiente ad una rapporto fredda, cedevole, attraverso cui la fonte si occupava solo di prestargli cure pratiche (pure con grande sollecitudine): lavarlo, vestirlo, dargli da rubare parecchio (all’eccesso)… e dopo pressappoco nessuna coccola, nessun imbroglio, nessuna fiaba. Allora Piergiorgio ebbe la disposizione, fin dalla precedentemente infanzia, verso ampliare angoscia e scoramento considerazione all’altalenante ambivalenza dell’affettivita materna e alla ostinazione nevrotica paterna. (mehr …)